domenica 10 luglio 2016

Da Claudio, 

Hangar Rockin’ Trip

Che dire? Stupendo …favoloso …incredibile! Aggettivi che valgono sia per il Raduno che per il viaggio fatto per raggiungerlo. La meta era un vecchio aeroporto svizzero che sta a 70 km da Berna, per l’esattezza a Sankt Stephan nel Simmenthal (così abbiamo scoperto da dove viene il nome dell’omonima carne in scatola!).
Partiti giovedì all’alba dall’ormai tradizionale Agip sulla Cassia, la sera, dopo 650 km, ci siamo fermati ad Arona, sul Lago Maggiore. Un bel posticino, bella gioventù, bei localini sul lungolago e ottima cena! Venerdì mattina è iniziata la parte più bella del viaggio, quella delle colline prima e delle montagne poi, con paesaggi da perdere la testa. Il Simplonpass, 2010 mt slm. bello, tecnico e scorrevole. Poi il Grimselpass, 2165 mt slm. molto più lento e tortuoso, con un bellissimo lago ghiacciato in cima al passo. Poi Interlaken e Spiez. E da qui è iniziato un crescendo incredibile… man mano che ci avvicinavamo a Sankt Stephan, abbiamo cominciato a superare o incrociare mezzi stupendi: auto americane degli anni dai ’40 ai ‘70, van, hot-rod e furgonelle WV… (Occhio! Che torneremo sull’argomento “Furgonella”!) sembrava la sagra del V8, suoni incredibili… nessuna aveva meno di 7000 cc.!!!
Insomma, ci siamo fermati qualche minuto sulla piazza di Zweisimmen proprio per goderci lo spettacolo… sembrava di essere alla vetrina di un negozio di giocattoli in scala 1:1.
Il tempo di posare le borse (o “borZe” come dice Fabrizio!) nel nostro stupendo hotel, il Lenk Lodge (complimenti a Eddie che l’ha trovato, molto carino e gestito da persone adorabili!) e via verso il Raduno… verso la Festa! Una festa per gli occhi e per le orecchie. Non sapevi dove guardare e dove ascoltare, perché se la pista permetteva ai V8 di fare sentire tutta la loro potenza, sul palco dell’hangar si esibivano band di ottimo Rock’n Roll.
Ma parliamo di Furgonelle… Solo un paio d’ore dopo di noi è arrivato Eddie, il quale, fermatosi il giorno prima per noie alla lubrificazione della sua Norton, è tornato a Roma, ha preso il suo Van Volkswagen del ’67, ci ha caricato su il “tender to” d’emergenza, quindi un mezzo moderno ed affidabile: un Vespino 3 marce del ’64!!! Ed è ripartito alla volta di Sankt Stephan!
Col suddetto Vespino, il giorno dopo ha pure partecipato alle gare riservate ai Dragster!!!
Abbiamo incontrato anche Brigo nonché un Genni Carelli scatenatissimo!
Domenica abbiamo deciso di tornare facendo il giro dall’altra parte, quindi a Zweisimmen abbiamo preso la strada per Gstaad , dove abbiamo incrociato 5 Lotus Seven, stupende! Fra boschi e cime innevate, abbiamo fatto 2 passi minori ma molto belli: Il Col du Pillon e il Col de la Croix e dopo una sosta a Ollon, abbiamo fatto il Passo del Gran San Bernardo …che è sempre una meraviglia! Salendo su abbiamo conosciuto Renzo, un signore delle parti di Aosta con un Norton Roadster. Una bella persona e quindi un piacevole incontro. Alla sera, sosta a Chatillon, accanto a Saint Vincent e al mattino pronti e via verso la Futa. E siccome l’assassino torna sempre sul luogo del delitto… la sera di lunedì, sosta a Monghidoro (il paés d’Zanni Morandi!) all’Hotel Kristall per ripetere l’esperienza mistica della bisteccona di Limousine, gustata 2 anni fa! …Maestro, ti ricordi...? Vi assicuro che ne è valsa la pena!
Il martedì, belli carichi di proteine, ci siamo fatti il Passo della Raticosa e il Giogo di Scarperia e poi giù verso Roma.
Insomma siamo stati proprio bene! …In piena sindrome di Peter Pan!
L’unica nota stonata di tutto il weekend? I rigori mancati di Zaza e Pellé!

Quella luce non è un tramonto... è l'alba!
...Dica 33...
Fabrizio ha pure rimorchiato!
Il celebre Jeanclaude, il parrucchiere delle dive, 
fissa con la lacca la messa in piega al Dottore...
Sul Passo del Sempione...
Le persone serie...
...e quelle meno serie!
Non vi sembra un plastico della Rivarossi o della Marklin?
Il laghetto ghiacciato sul Grimselpass
Che spettacolo....
Una delle tante Corvette...
...eccone un'altra!
La bella e la bestia!
La bestia ...e basta!
Stock-car!
.... lato B.
Tanta roba...
Hot Rods come se piovesse ...e infatti è piovuto!
Ma non c'erano solo macchine...
Ci spiace, Eddie, ma in quanto a Rusty vince questa!
Dove posso specchiarmi....?
...per rifarmi il trucco?
Il nostro Hotel!
Genni..... ci ha raggiunto sul posto
Very Hot Rod!!!
Le nostre Trop Model...
Con la furgonella si rimorchia! 
Diciamo che abbiamo puntato di più sulla quantità...
Lei, come tutte le dive, non gradiva essere fotografata!
Guardate cosa c'era in mezzo a tanti colossi made in USA?
La pista dell'Hangar Rockin'
Pronti a scalare il Gran San Bernardo
Welcome to Heart's Owners country!
Il Norton di Renzo, il ns nuovo amico di Aosta.
I piloti si preparano allo start...
E per finire... dopo 2500 km, una visitina a Civita di Bagnoregio!