Ho visto cose

Ho visto Cose
Traumi motoristici del Club, per sdrammatizzare sull'accaduto e curiosità
A cura di Peppe
"Perché non parli!?"
_______________________________________________

Peccato non poter documentare tutti gli eventi tragicomici che mi sono passati sotto mano negli ultimi vent'anni, tempo fa non era così semplice e rapido immortalare l'accaduto.
Ma forse era meglio così, il fatto si tramandava verbalmente fino a creare una vera e propria favola, che ad ogni incontro ricordandola, diveniva sempre più catastrofica, esilarante avendola digerita e fumettata. 
Del resto usando forsennatamente moto con minimo quarant'anni, viviamo e godiamo dell'attimo del presente e il passato.... diventa legenda.
_________________________________________________

Una storia lunga 25 anni


Verso fine serata o raduno, sotto i fumi della passione delirante e della birra, spesso si narra di quel Norton che girava come un frullino e che durante una corsa a Vallelunga gli esplose letteralmente il motore. Si narra che il pilota, nell'enfasi della gara, lo fece girare decisamente troppo,  si narra che il meccanico/costruttore Ravagli, dopo l'accaduto, volesse azzannare il pilota per aver ignorato la riga rossa sul contagiri Veglia (a 8000 giri),si narra che esiste una foto che immortala l'esatto momento dell'esplosione con relativi pezzi volati del motore , si narra che la moto esiste ancora, ferma, impolverata dentro la vecchia officina dove è nata. C'è chi dice... Io c'ero! chi dice... ho visto la foto!... chi dice... so dov'è la moto!... ma lo sguardo dei più giovani rimane incredulo fino all'arrivo di nuova birra, che facendo il suo lavoro, complice l'atmosfera e lo sguardo trasognante e romantico dei narratori, il racconto prende forma, tutto diventa reale, tanto da vedere la moto e sentirne il rumore. Si narra, si narra.... legenda? o realtà?... Realtà!! ecco le prove.
Igor è il figlio di Giorgio Ravagli, lui c'era! ecco la storia.
Da Igor:
       Raccontare la storia  di questa  moto mi crea grandi lacrimoni manco stassi a sbuccià un kg de cipolle...comunque questa moto fu creata da mio padre..Ravagli Giorgio sotto  commissione di un avvocato che aveva  il pallino  delle  corse..questa fu fatta veramente  con mola frullino e fresa..io ero piccolo, peró mi ricordo bene le nottate  passate con mio padre  con la presenza  di questo  avvocato  che ogni  tanto  strillava daieee giorgee andiamo a fare  le corse...si parla dei primi  anni novanta..Finalmente il Norton era pronto per Valle Lunga facendo dei tempi pazzeschi..la gente era incredula che un Norton potesse andare cosi forte gareggiando contro dei mostri sacri  come Ducati, Honda,  Kawasaki..ecc.ecc...l'euforia  stava a mille..come i mille giri de troppo che il pilota di questo  super  Norton gli fece fare causando l'esplosione  del motore..e dando poi fine a questi sogni  di gloria...il Norton fu riposto in officina con la promessa  che sarebbe  tornato, ma vi rimase  per 25 anni li senza motore  tutto impolverato, ed io ogni tanto me lo guardavo chiedendomi se mai un giorno lo avessi guidato..consapevole che ci sarebbero voluti  troppi  soldi per ritirarlo  su..pallino fisso che me logorava il cervello..un bel giorno tra na biretta e l'altra  l'amico  Peppe mi chiede: "a Igor rimettiamo in piedi  il Norton"...no vabbé poter descrivere quello che mi é scaturito dentro è indescrivibile, detto poi da una persona  che conosceva tutta questa storiella e  preso da essa, si ingarellò quanto me....si comincia, ci abbiamo messo tre anni abbondanti e non perché eravamo lenti ma perché  non ciavevo na lira...comunque dopo 25 anni  il mio Norton bianco da corsa n.23 e tornato a ringhiare come una volta e tutto questo grazie a Peppe..un amico, ma non uno qualunque, un amico che si é fidato di una stretta di mano perché ha saputo  guardare dietro  quella stretta..grazie..e mooooo..levateve....perché passo io con il mio Norton bianco da corsa n.23...daieeeeeeee.
L'esplosine

La moto rinata

La chiave al sicuro
Dal Tedesco:
Quando ho iniziato a smontare il model 7 dopo aver svuotato l'olio dal serbatoio, ho sentito strani movimenti e voila' ecco uscir fuori una bella chiave inglese multimisura, che se ne stava annegata al suo interno chissa' da quanto..........



Camera D'aria "Old School"
Trovata dal "Tedesco" ,in questi giorni, smontando la ruota della sua Rudge del 1934.... Spettacolo!



Albero motore Norton Commando
Purtroppo dopo tanti anni e chilometri, se ti dice male, può succedere anche questo.



E pur si muove!
Albero a camme di un Norton Cammando dopo anni e anni di onorato lavoro.
La cosa magica è che la moto si metteva in moto e girava...quasi tranquillamente.

Confronto con una in buono stato

Carburatore Amal 
Vaschetta carburatore Amal nuova, della produzione di qualche anno fa.
"E' nuovo! perché perde così tanto...? BUCO!!"

Albero motore BSA A65S
Il passaggio dell'olio all'interno dell'albero motore è praticamente ostruito per più della metà da residui vari "morchia".
Questo è il principale motivo della famigerata rottura della biella sinistra con relativi mostruosi danni a tutto il motore.

Ganasce freno posteriore
Forse è ora di cambiarle!?
Come si vede, già era stata fatta una bella riparazione.....

Anche le Bonneville possono esplodere


Uno dei due alberi a camme... non è stato più trovato!

GEARBOX MAINSHAFT
(Albero superiore del cambio)
Troncato di netto, probabilmente per un problema di fusione, ma è sempre durato quasi 50 anni...

Pistone Norton Commando Esploso

Quando si dice..... è esploso il pistone!

Alzi la testa e......


Fortunatamente non è una cosa che succede spesso.
Diciamo che succede soprattutto ai pistoni Hepolite vecchia generazione che lavorano da 
quarat'anni, dove con il passare del tempo si creano delle fratture all'altezza delle asole
tipiche dei vecchi Hepolite.
Queste fratture indeboliscono silenziosamente il pistone, facendosi normalmente strada
verso lo spinotto, fino a che il pistone si disintegra letteralmente.


Purtroppo questo crea inevitabilmente danni alle bielle, ai carter e al cilindro


Norton Commando allagata
Quando si allaga completamente il garage per qualche giorno con il tuo Commando dentro.... paura!!!

 L'acqua fangosa usciva direttamente dai collettori della testa/carburatori
Mancano solo le carpe.


Albero motore Triumph Bonneville
Anche il passaggio dell'olio dentro l'albero motore dei Triumph sono soggetti negli anni, come il BSA, all'accumulo esagerato di detriti.
In genere il Triumph rispetto al BSA ,quando l'olio non passa bene, comincia ad avvertirti rumorosamente con un tipico (per chi lo sa sentire) macabro suono che fa la testa di biella girando con la bronzina consumata. In genere si sente in accelerazione, sotto sforzo e al minimo molto basso... girando normalmente si può non sentire fino a che non sei più in tempo.
In genere il BSA (A65/A50) non è così premuroso... diciamo che è più discreto, arriva ad un certo punto e... si rompe!
Quindi colgo l'occasione per consigliare, una volta pulito l'albero, di usare olio semi sintetico 20/50 di ottima qualità, montare filtro olio e soprattutto cambiare olio e filtro massimo ogni 3000 km o ogni anno e la vostra moto durerà molto.


Pulito!