martedì 2 maggio 2017

Buongiorno a Tutti!

Il punto della situazione:
The Wild Bunch e riflessioni varie

Complimenti a Mario per quello che scrive sul suo blog e per la loro “prima” come la definisce lui stesso. Complimenti a tutto il The Wild Bunch.
E’ lo spirito giusto per raggrupparsi e vivere questa faticosa passione che ripaga di tutto. Con Mario ho fatto una lunga chiacchierata in merito e ne faremo ancora per rimanere in sintonia, gli obbiettivi sono gli stessi…. È un gioco, ma un gioco serio! Per me e alcuni di noi un vero e proprio stile di vita.
Ricordo perfettamente, svariati anni fa, quando Mario un bel giorno compare in officina con molta educazione e un cartone pieno di pezzi vari di un Norton Commando.
Ho risposto alle sue domande e gli ho dato una mano con piacere, perché la luce negli occhi era quella giusta… quella che brilla di passione ed entusiasmo. I risultati della volontà di fare sono palesi, risvegliando vecchi appassionati e contaminandone di nuovi, oggi The Wild Bunch di fatto è una realtà e gli auguro di crescere , di integrarsi con il resto dei Club Italiani e Internazionali e che il loro raduno diventi una data fissa, da mettere nel programma dei Trip, perché la passione è condivisione.

Quest’anno non sono andato al loro incontro perché ancora non era il momento giusto, le possibilità sono state date  da entrambe le parti….. è tempo per noi tutti di saperle sfruttare al meglio per goderne  con rispetto.

Al  loro prossimo “vero” Raduno sarò presente, con piacere.

Ci si può vedere anche una volta l’anno, ma quando c’è fratellanza, un'anno è un giorno.

Aspetto tutto il The Wild Bunch al Nostro 36 ° Raduno.

Fare o portare avanti un Club non è facile, ci si può ritrovare spesso per una passione comune, fare un gruppo, ma un vero Club è un’altra cosa,  questo esiste perché c’è qualcuno che “si sbatte” per tenerlo in piedi e unito, ci devi credere! e devi combattere per questo, sennò tutto salta. Anche in un Club volutamente dedito al libero arbitrio come il nostro, non si può partecipare solo per il gusto, quando, se e come ci va, troppo facile! Ci vuole il Cuore! Ci sono dei sani principi che vanno ottemperati , per primi educazione e  rispetto,  tra di noi e soprattutto sull’ideale che il Club rappresenta.
Non è una cosa semplice... ma a me piacciono le strade difficili, quelle facili sono noiose! 

Quando si viaggi in gruppo, voglio avere vicino uno su cui contare, uno con cui condividere la gioia e la sofferenza,  non uno che fa la tua stessa strada…. altrimenti è meglio viaggiare soli.


Il Club è unità nella passione ,a volte sacrificio, ma sempre guardandosi negli occhi!



Per chi non lo conosce Il Blog di Mario (Chairman, The Wild Bunch)


Peppe
Chairman H.O.M.C.